La tua area Riservata

Registrandoti a giovaniverona.it puoi entrare a far parte della nostra community, iscriverti alle attività organizzate dal Centro di Pastorale, ricevere le nostre newsletter informative. Ti aspettiamo!


Non sei ancora registrato?
Vai alla pagina di registrazione →

I giovani di fronte al futuro e alla vita con o senza fede

Presentati il 20 aprile da Riccardo Grassi i risultati dell'indagine "I giovani di fronte al futuro e alla vita, con o senza fede", condotta su un campione di 1.000 giovani italiani tra i 18 e i 29 anni all'interno del progetto "Passio 2010". I risultati sono stati confrontati con i dati raccolti nel 2004 nell'ambito della Sesta indagine dell’Istituto IARD sulla condizione giovanile.
Oggi si dichiara apertamente cattolico solo il 52,8% dei giovani italiani d'età compresa tra i 18 e i 29 anni: nel 2004, era il 66,9% (- 14%). Alla forte riduzione della percentuale di chi si dice cattolico non corrisponde, però, una riduzione netta di chi ritiene importante la religione per la propria vita (si scende appena del 3%), ma, anzi, si registra un leggero aumento di chi la definisce "molto importante" (l'incremento è dell'1,8%). In generale, alla fede viene riconosciuta una funzione di sostegno (sia psicologico che relazionale) e di guida (offre un senso, dà speranza); meno un valore di riferimento morale. La fiducia nella Chiesa crolla tra i non credenti (soltanto il 2% la definisce "alta" o "molta alta") e si affievolisce tra i praticanti, attestandosi al 39%.
Rispetto alle recenti indagini, e in particolare ai dati del 2004, si osservano due fenomeni. Si tratta di una conferma e di una parziale novità. Da un lato, infatti, si rafforza la religiosità del "fai-da-te" di cui i sociologi parlano da decenni. Dall'altro si assiste a una polarizzazione delle scelte: chi rimane cattolico è sempre più convinto; quanti non lo sono mai stati o non lo sono più dimostrano una distanza maggiore dalla Chiesa di Roma, talvolta una vera e propria ostilità, pur coltivando un certo interesse per la dimensione spirituale.

 

Clicca per accedere ai documenti da scaricare